Concetto

Dare a Rorè il centro vivo e vitale da tempo negato dall’autostrada, non può limitarsi a creare un grande spazio vuoto né, all’opposto, ridursi all’edificazione di una serie di abitazioni per residenti vecchi e nuovi. Un nuovo centro significa coniugare spazi di aggregazione e relax, come piazze e parchi, con case, servizi e commerci, dove le abitudini e le esigenze degli abitanti possano trovare un rinnovato impulso.

Un centro aperto al paese, che lo valorizza.
Il progetto Roveredo VIVA è pensato in costante dialogo che i nuclei storici di Rorè: le vie, gli edifici e le piazze sono aperte al paese, ne sono la continuazione quasi naturale. Le scelte stilistiche, dei materiali e degli arredi urbani sono in armonia con la storia di Rorè. Il nuovo centro mira a valorizzare gli stabili e i commerci esistenti, esaltando l’identità del paese e della sua gente.

15'000 mq aperti alla popolazione.
L’idea del progetto è di rinunciare a una classificazione tradizionale in zone private e zone pubbliche, con la creazione di unico grande spazio pubblico che si estende da piazza Al Sant fino al fiume, restituendo alla collettività circa 7’800 mq di terreno edificabile. Un luogo prevalentemente pedonale e interconnesso con il resto del paese, attraversato da una viabilità veicolare lenta e dalla nuova pista ciclabile regionale.